Forex

Forex: di cosa stiamo parlando?

Il termine Forex è l’abbreviazione di Foreing Exchange e indica lo scambio virtuale di valute straniere. Questo “borsa valuta” si sta sempre più diffondendo, ma quanto la conosciamo?

Sono molte le persone che si sono affidate al Forex per mera speculazione, ma quanti ne conoscono il reale funzionamento? Proviamo a scandagliarne i dettagli per capire di cosa si parla.

Forex: qual è il suo funzionamento

Partiamo subito con un esempio per chiarire meglio di cosa stiamo parlando. Facciamo finta che sia previsto una perdita di valore dell’euro. Un trader Forex, cosa fa? Facciamo un piccolo esempio in cui, per facilitare le cose, mettiamo cifre irrisorie, ma nel Forex girano cifre da capogiro.
– Ipotizziamo che il trader abbia 100 euro e le previsioni lo danno in calo e potrebbe trovarsi con 98 euro;
– Vende i suoi 100 euro e acquista 120 dollari che in quel momento hanno un valore inferiore;
– Attende che l’euro scenda a 98 e, di conseguenza, il dollaro aumenterà di valore così il nostro trader si trova con 130 dollari e potrà acquistare  110 euro.
Tutto questo avviene nel giro di pochissimo tempo e se alle cifre sopra citate aggiungete degli zeri, vi renderete conto che i guadagni sono veramente importanti. Basta pensare che il mercato Forex, è attivo 5 giorni a settimana, 24 ore su 24 e permette scambi giornalieri che si attestano attorno ai 4 trilioni di dollari.

Qualche consiglio per chi vuole accedere al Forex

Per prima cosa, chi decide di entrare in questo mondo, deve avere una certa esperienza e conoscere i meccanismi che regolano il settore. Ci sono diverse piattaforme multimediali che offrono informazioni, e addirittura, danno la possibilità di usufruire di un conto demo con cui si può fare esperienza. Chi desidera fare da sé sappia che i primi tentativi, spesso, sono negativi e causano perdita di soldi. Non ci si può inventare trader dall’oggi al domani. Proprio per questo ci sono siti in cui si è affiancanti da un account manager che seguirà il novello trader ad ogni passo, indicandogli quali potrebbero essere le strategie migliori da adottare. Dopo aver testato il mercato, grazie all’aiuto di un account manager, sarà possibile muoversi con maggiore facilità in questo mondo che, non va dimenticato, è puramente speculativo.
Il conto demo permette al principiante di “giocare” senza perdere soldi reali e solo quando si sente sicuri è possibile lanciarsi nel mondo del Forex. Uno dei consigli principali è quello di rivolgersi sempre a piattaforme specializzate che garantiscono serietà e affidabilità. Prima di aderire si deve sempre leggere tutto il regolamento, in particolare le righe più piccoline. Solo conoscendo affondo la disponibilità e sicurezza del sito potrete operare serenamente senza incappare in sorprese spiacevoli. Anche i conti demo sono regolati diversamente. Alcuni fanno versare un piccolo acconto (10/20 euro) che verrà restituito alla chiusura del conto demo, sia continuiate con il Forex sia smettiate. Altri offrono un conto demo gratuito (ma ormai sono pochi) per un solo mese, altri ancora lo lasciano a disposizione fin quando serve dietro pagamento di una quota mensile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.