Curiosità del popolo giapponese

Curiosità del Giappone: le conoscete?

Il Giappone è una terra ricca di fascino, storia e usanze. Tra queste ce ne sono alcune che per noi sono delle vere e proprie curiosità.

Tutti i popoli mostrano delle curiosità verso altri. Si tratta semplicemente di usanze che sono considerate, da chi non le conosce o pratica, un po’ bizzarre. In questo caso parliamo delle curiosità del popolo giapponese, molto lontano dalla mentalità europea ma molto affascinante e, in alcuni casi, intrigante. Che ne dite di leggerne qualcuna?

Ofuro: lavarsi prima del bagno

In Giappone esiste questa pratica chiamata Ofuro. La curiosità sa nel fatto di lavarsi prima di entrare nella vasca. Seduti su uno sgabello, ci si lava accuratamente col sapone e poi ci si risciacqua con l’acqua contenuta in un catino. Solo dopo questo procedimento si può entrare nella vasca in cui è vietato utilizzare il sapone. Ci si immerge in acqua caldissima e si gode di questo processo di purificazione. Una volta terminato il bagno, l’acqua sarà utilizzata da altre persone. È questo il motivo che obbliga a lavarsi prima. Gli ospiti hanno la precedenza a compiere questo rituale.

Capsule e Love Hotel

Tra le curiosità  del Giappone troviamo quelle relative agli alberghi. I famosi Capsula Hotel hanno fatto il giro del mondo con le loro foto. Tanti li paragonano a loculi, ma sono indubbiamente molto funzionali e offrono diversi servizi. Sono particolarmente comodi per le persone che, per problemi di lavoro, non riescono a rientrare a casa, oppure per chi vuole riposare qualche ora prima di mettersi in viaggio. Ogni capsula ha le dimensioni di un letto singolo ma tutte sono munite di televisione, radio, aria condizionata e uno sportello con tenda oscurante per proteggere la propria privacy.

Altre strutture tipiche e curiose del Giappone sono i Love Hotel. Qualcuno penserà subito a tresche e tradimenti, ma qui il discorso è completamente diverso. A utilizzarli sono spesso coppie, anche sposate, che vogliono regalarsi un po’ d’intimità senza esser disturbati da nessuno. La sosta può essere di qualche ora o di una notte intera. All’ingresso sono predisposti dei pannelli che mostrano le camere con relativo costo. Qui la tecnologia gioca un ruolo fondamentale! Basta spingere il pulsante della camera scelta e viene consegnata la chiave o la tessera e il pagamento si fa direttamente in camera, tramite un sistema automatico. La privacy, in questi luoghi, è al primo posto. Infatti, anche chi sta alla reception, non vede mai il cliente in faccia perché è dietro ad un vetro oscurato.

Quello che in Giappone non si fa

Questa è una vera chicca tra le curiosità che riguardano questo Paese: non ci si soffia il naso in pubblico. È quasi vietato poiché è considerato un gesto scortese. A tutti sarà capitato di vedere un giapponese girare con la mascherina! Quando sono raffreddati, infatti, girano con la mascherina per non contagiare gli altri. Un gesto di grande rispetto! Un altro divieto riguarda il cibo. Non si mangia per strada, è considerato un segno di forte maleducazione. In compenso lo potete fare in treno. Considerando che i giapponesi si muovono moltissimo in treno, non rischiano di morire di fame. A questo punto, però, vien da pensare che non conoscono lo Street Food. per continuare con le curiosità legate ai divieti passiamo al “Mai baciarsi in pubblico”! Assolutamente vietato! Non si incorre in verbali ma la reputazione andrebbe in mille pezzi. Proprio per questo motivo sono nati i Love Hotel, per permettere a tutti di lasciarsi andare in effusioni in un ambiente completamente riservato.

Non solo divieti! Infatti, curiosando tra le usanze del Giappone, troviamo un gesto che da noi è considerato di forte maleducazione ma da loro, al contrario, è ben accetto: sputare per terra! I giapponesi, a quanto pare, non hanno questa nostra considerazione nei confronti degli “sputatori” e lo fanno tranquillamente in tutti i luoghi, compresi mezzi pubblici. Insomma, sembra di girare nel paese dei lama.

La gentilezza dei giapponesi

La gentilezza del popolo giapponese è proverbiale e non dovrebbe destare nessuna curiosità, eppure anche qui qualcosa di particolare si trova. Per il popolo nipponico, ad esempio, è considerato offensivo chiedere informazioni per strada, ma questo non gli impedisce di andare incontro alle necessità del turista che si trova spaesato. Anzi, diventano così prolissi di informazioni che possono passare per “stucchevoli”.

Un altro gesto curioso ma altruistico è eseguito dagli Oshiya. Si tratta di addetti alle ferrovie che aiutano i passeggeri a salire quando il treno è troppo pieno. I giapponesi sono timidi nel chiedere spazio così gli Oshiya intervengono spingendo gentilmente le persone.

Si tratta indubbiamente un popolo pieno di sorprese e visitare il Giappone deve dare sicuramente la possibilità di scoprire tantissime curiosità dei nipponici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *