Orizzonti economici: quando serve chiedere un prestito

Il prestito su misura

Oggi più che mai i lavoratori si trovano nella necessità di chiedere un prestito per fare fronte a spese improvvise e necessità famigliari, in questi frangenti per fortuna vi sono soluzioni davvero valide e tipologie di finanziamento che vanno incontro agli utenti con agevolazioni e personalizzazioni. Una di queste soluzioni è ad esempio il prestito personale, una forma di finanziamento a misura del cliente  che permette di chiedere importi di varia portata con un tasso d’interesse applicato che resta fisso nel tempo e la restituzione avviene tramite addebito diretto sul conto corrente.

Che cos’è il prestito personale

Il prestito personale è un finanziamento ideale per richiedere una somma di denaro senza specificare la motivazione e che viene rimborsato tramite una trattenuta mensile sul conto corrente del richiedente o con bollettini postali  a cadenza mensile, questo prestito eroga liquidità per realizzare  progetti in breve tempo e consente di scegliere le condizioni più adatte alle proprie esigenze. E’ una tipologia di prestito caratterizzata da tassi d’interesse fissi e convenienti, importo delle rate a scelta del richiedente, in base alla sua retribuzione, possibilità di rimborso fino a 120 mesi e senza spese aggiuntive.

A chi può essere concesso un prestito personale?

Il prestito personale può essere richiesto e erogato ai lavoratori dipendenti o lavoratori autonomi, agli artigiani e agli imprenditori,  con un massimo di 75 anni. Questa tipologia di prestito può essere accordato anche ai lavoratori con contratto a tempo determinato, agli stagionali e ai collaboratori domestici con seconda firma. Il prestito personale può essere erogato  cittadini italiani e agli stranieri che risiedono in Italia da almeno 12 mesi con regolare permesso di soggiorno valido. Per richiedere un prestito personale serve una minima documentazione, ovvero: documento di identità valido; il Codice Fiscale
la documentazione inerente l’ultima busta paga per i lavoratori dipendenti, il modello unico per i lavoratori autonomi, mentre per i pensionati serve esibire il libretto o certificato di pensione; in taluni casi anche una bolletta di utenza domestica. Uno degli istituti di credito che concede il prestito personale è IBL Banca Spa Bari Ag. Credis Mutui & Prestiti
Viale Orazio Flacco, 33, 70124 Bari BA, qui di seguito la mappa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *