Comprare criptovalute: meglio il conto corrente, Paypal o carta di credito?

In Rete, anche in lingua italiana, ci sono ormai centinaia di migliaia di pagine web che, in maniera più o meno precisa, spiegano come comprare le criptovalute, ovverosia monete virtuali come Ripple, Ethereum, Bitcoin Cash, Cardano, Bitcoin, NEO, Monero ed anche altre criptomonete come Dash, Nem, Stellarlumens, Verge, Eos, Icon, IOTA, Omisego, Vechain, Tron, Qtum, Zcash e Lisk.

Trading online criptovalute, semplice come avere Paypal!

Ebbene, al riguardo clicca per scoprire come comprare Bitcoin con Paypal , ovverosia con uno dei servizi di pagamento digitale, e di trasferimento di denaro tramite Internet, più diffusi nel mondo. Dopodiché è bene sapere che, tra gli altri metodi di pagamento di norma accettati, c’è il classico conto corrente bancario di appoggio ed anche la carta di credito inclusa, per esempio, la ricaricabile Postepay del Gruppo Poste Italiane e la Postepay Evolution.

L’acquisto diretto di Bitcoin e di altre criptovalute con Paypal e con gli altri strumenti di pagamento e di accredito sopracitati è possibile a patto di aprire un conto con un intermediario qualificato. Al riguardo l’acquisto diretto di criptovalute, ma anche la vendita e la conversione da una moneta virtuale ad un’altra, è possibile aprendo prima e validando poi un conto con un exchange, ovverosia con una piattaforma di scambio.

Ecco come acquistare e vendere moneta virtuale con PC e smartphone

I migliori exchange permettono di negoziare Bitcoin ed altre criptomonete 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non solo muniti di un PC da tavolo o di un computer portatile, ma anche con smartphone e con il tablet. Con i dispositivi mobili, infatti, basta scaricare ed installare apposite app dedicate e gratuite che sono disponibili per il sistema operativo della Apple iOS e per Android di Google.

Con le migliori app di trading online degli exchange è ad esempio possibile inviare bitcoin a parenti ed amici, così come è possibile acquistare beni e servizi presso i venditori che accettano le monete virtuali. Inoltre, l’utente con il dispositivo mobile in ogni momento può acquistare e può vendere Bitcoin in maniera diretta con accrediti e con addebiti sullo strumento di pagamento che è stato scelto tra quelli accettati.

Nello scegliere l’exchange, inoltre, si raccomanda di aprire un account solo con piattaforme di scambio che offrono i migliori standard di sicurezza a partire dall’autenticazione a due fasi, e passando per il cosiddetto servizio di cassaforte che permette letteralmente di blindare la moneta virtuale acquistata con finalità di investimento, e quindi per tenerla nel medio e lungo termine.

Nel dettaglio, al fine di evitare furti di criptovaluta, il servizio cassaforte prevede, tra l’altro, operazioni di prelievo ritardate, ovverosia con perfezionamento dell’operazione non istantaneo, ma nell’arco di una finestra che di norma ha una durata pari a 48 ore. In questo modo, in caso di intrusioni o di hackeraggio, il titolare dell’account può bloccare il tentativo di furto e può ripristinare le condizioni di sicurezza andando per esempio a cambiare la password per l’accesso al conto exchange.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *