Unità esterna condizionatore: dove posizionarla

Molti non lo considerano un dettaglio importante, ma il posizionamento dell’unità esterna del climatizzatore è una questione considerevole. Vogliamo fare qualche valutazione insieme?

Compressore e ventola all’aria

L’unità esterna del condizionatore, per intenderci, è quella che va posta fuori casa e contiene il compressore e la ventola che dissipa il calore dl motore. Se girate per le strade potete notare delle situazioni paradossali. Alcuni di questi apparecchi sono posizionati bene, sospesi e liberi da tutti i lati, in modo che possano prendere tranquillamente aria, in altri casi si vedono questi poveri compressori ansimare faticosamente, seminascosti da ante o in pertugi non certo adatti al loro funzionamento: come mai? Spesso, pensando di risparmiare, molte persone optano per il fai da te, ma non si rendono conto che senza le conoscenze giuste si finisce per spendere molto di più perché, ad esempio, l’unità esterna del condizionatore se non è ben arieggiata, lavora con più difficoltà, quindi consuma di più. Inoltre, non riuscendo a raffreddare bene il suo interno, rischia di rompersi e qui sono dolori.
Quando contattate Assistenza climatizzatori Roma, chiedete al tecnico qualche informazione sul vostro condizionatore: anche le macchine hanno bisogno di rispettare certi parametri per funzionare bene.
Se ad installare l’impianto di condizionamento è la ditta specializzata, noterete che ogni cosa che fanno è fatta con calma e attenzione, perché la professionalità viene prima di tutto, anche per la sicurezza del cliente stesso.

Dove mettere l’unità esterna

Se proprio volete montare da soli il vostro climatizzatore, ricordate di non mettere mai l’unità esterna in sottoscala, balconi chiusi da muri e molto piccoli, troppo attaccati al muro (esistono delle staffe apposite) o al soffitto, luoghi chiusi, dentro verande chiuse. Tenete conto anche delle acrobazie che devono fare i manutentori nel momento in cui devono intervenire, quindi cercate di non installarlo in luoghi irraggiungibili. Se il compressore è in un balcone o al pian terreno, evitate di nasconderlo dietro a vasi o piante perché non vi piace il suo aspetto: lo soffochereste.
L’unità può essere tranquillamente montata all’esterno anche in balia della pioggia che aiuta a mantenere pulita la batteria di scambio. Ricordate che la ventola deve avere l’aria necessaria a muoversi liberamente. Posizionate il tutto ad un’altezza accessibile in caso di manutenzione e ricordatevi di predisporre lo scarico per la condensa per l’utilizzo in funzione pompa di calore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *