Musei e teatri da visitare a Roma

Roma è una città ricca di storia e di fascino, un luogo con una tradizione millenaria e un patrimonio artistico – culturale di spessore internazionale. Di grande fascino, oltre alle attrazioni e ai monumenti, vi sono i musei, che a Roma custodiscono opere di grandissimo pregio e valore. Scegliere i musei da visitare durante una vacanza è difficile, anche se per prestigio e tradizione i Musei Vaticani meritano di certo il primo posto. Considerati tra i più importanti al mondo e situati a lato della Basilica di San Pietro, all’interno della Città del Vaticano, custodiscono capolavori della cultura italiana realizzati dai più grandi artisti della nostra storia, come Michelangelo, Raffaello e Caravaggio, oggi protagonisti di numerosi eventi Roma centro. I Musei Vaticani possono essere esplorati seguendo vari itinerari, che terminano tutti con l’arrivo alla Cappella Sistina. Spostandosi verso il centro della Capitale, un altro museo da visitare a Roma è sicuramente il museo della Galleria Borghese, posto all’interno dell’omonimo parco. Al suo interno è possibile ammirare le statue di Bernini e Canova, che si trovano al piano terra, mentre al primo piano c’è la pinacoteca della Galleria Borghese. Qui sono custoditi i capolavori di una collezione unica al mondo, composta da oltre 100 dipinti. Leggi anche: come organizzare un evento culturale . Considerato il museo pubblico più antico del pianeta, i Musei Capitolini sono uno dei simboli più importanti di Roma, in grado di offrire uno sguardo completo sulla civiltà Romana. Si tratta di uno dei siti più visitati della capitale, una vera eccellenza della Città Eterna, un museo da visitare durante un soggiorno a Roma. Localizzati in Piazza del Campidoglio, i Musei Capitolini propongono diversi itinerari tematici per scoprire le bellezze dell’antica civiltà Romana e i dipinti di epoca rinascimentale. All’interno è possibile vedere le sculture in bronzo e in marmo, i ritratti imperiali, le divinità greche e Romane, i dipinti della pinacoteca e le grandi opere. Situato di fronte al monumento dell’Altare della Patria a Piazza Venezia, dove inizia via del Corso che collega via dei Fori Imperiali con Piazza del Popolo, il Museo Nazionale di Piazza Venezia è altra tappa obbligata nel corso di un giro a Roma. Nella sale interne è possibile ammirare sculture, porcellane, dipinti e altri reperti. Nonostante sia poco conosciuto, il Museo Etrusco di Villa Giulia è un sito importante per comprendere la civiltà Romana e lo sviluppo del territorio italiano. Si tratta di un viaggio alla scoperta degli Etruschi, popolazione che abitò queste terre prima dei Romani. Il Museo Etrusco di Villa Giulia propone visite guidate e permette di assistere a spettacoli, mediante supporti multimediali, che rendono l’esperienza ancora più affascinante. Oltre ai tanti musei, Roma offre un’ampia scelta di teatri, interessanti da visitare e dove ogni giorno vanno in scena spettacoli ed opere teatrali. Inaugurato nel 1949, il Sistina è sicuramente il teatro più conosciuto, oltre che uno più accoglienti, anche per la sua struttura. È privo di colonne e permette a ogni spettatore di avere una visuale comoda e ottimale. Il Teatro Sistina, situato nell’elegante zona tra Trinità dei Monti e Piazza Barberini, è uno dei maggiori teatri a livello nazionale ed è considerato la “scala della commedia musicale italiana”. Tra i teatri da visitare a Roma non può mancare sicuramente il Teatro Argentina. Si tratta di uno dei più antichi, poiché risale all’epoca dell’imperatore Augusto. Ogni stagione teatrale propone un programma di spettacoli e manifestazioni di altissimo livello. All’interno del teatro è presente anche un Museo Storico. Chiudono la rassegna dei teatri da visitare a Roma il Teatro Brancaccio e l’Ambra Jovinelli. Inaugurato all’inizio del Novecento, il Teatro Brancaccio è uno di quei luoghi che ha conosciuto periodi di grande prestigio e momenti di declino. Ospita diversi eventi teatrali, dai musical all’opera lirica, passando per gli spettacoli in prosa e i balletti. Edificato in stile liberty e inaugurato nel 1909, il Teatro Ambra Jovinelli fu realizzato con la volontà di realizzare un luogo nel quale ospitare eventi di varietà di carattere comico. Dopo varie vicissitudini, nel 2001 il Teatro Ambra Jovinelli fu ristrutturato e ammodernato, dotandolo di impianti tecnologici di ultima generazione, tali da permettere la messa in scena di produzioni di teatro e di televisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *