Home made: cos’è?

Home Made: cosa serve?

Produrre qualcosa in casa, con le proprie mani, oltre a dare grande soddisfazione, ci fornisce la possibilità di imperare molte cose e, perché no, risparmiare.

Nell’orto c’è tanta verdura, il frutteto è stracolmo di frutti maturati tutti insieme, ha voglia di una birra veramente artigianale? Home made è  la risposta ai vostri problemi. Oggi giorno, grazie ad alcuni attrezzi e tanta pazienza, si possono auto-produrre diverse cose: dalla classica marmellata alla frizzante birra.

Lavorare la frutta: come

Capita di ritrovarsi tanta frutta matura e non è possibile consumarla in un colpo solo. Per evitare che vada a male e, quindi, sprecata, ci si può dedicare a un po’ di buono e sano Home Made. Dalla frutta si possono estrarre marmellate, succhi, concentrati, estratti e, per chi è particolarmente dotato, distillati. Un esempio? L’idropressa in acciaio che permette di estrarre tutta la parte liquida del frutto, eliminando la polpa. Questa, una volta terminato il procedimento, non andrà assolutamente buttata, ma si potrà utilizzare per fare creme, torte e biscotti molto ricchi di fibre e quindi adatti a mantenere la regolare attività intestinale.

Per chi vuole lavora tradizionalmente, agristorecosenza.it mette in vendita i pigia frutta manuali (o a motore) che vi aiuteranno a preparare la frutta per marmellate, gelatine, conserve e succhi di frutta belli polposi. Per tutti quelli che hanno grandi produzioni e vogliono conservare al meglio il proprio prodotto, magari anche lontano da fonti di luce, esiste una macchina strepitosa: la riempitrice di Bag in Box. Il metodo, comodo e pratico, è molto efficace per lo stoccaggio e la conservazione.

Tutte enologi con la giusta attrezzatura

Il piacere del vino fatto in casa è unico. Ma non tutti sono enologi e non tutti hanno l’attrezzatura necessaria. Per l’attrezzatura si può ovviare facendo buoni acquisti, per le conoscenze e le capacità, purtroppo, non resta che tentare e ritentare fino a quando non si sarà raggiungo un risultato piacevole. Diraspatrici, tini, botti in acciaio, botti per affinamento, imbottigliatrici ed etichettatrici: insomma, per farla breve, possiamo dire “dal grappolo alla bottiglia.”

Per fare un buon vino, non bastano gli attrezzi. Ci sono anche dei prodotti che aiutano o migliorano il prodotto finale, come l’acido-L ascorbico che viene utilizzato come antiossidante o l’acido-L melico che si usa per correggere il Ph e stabilizzare il colore. Solo dopo anni di prove, test e delusioni arriverete ad avere un buon vino Home made, e sarà tutto merito vostro.

La bionda che fa girare al testa

No, non si tratta di una bella ragazza, ma di una birra, e non fa girare la testa perché è alcolica, ma perché è buona. Avete mai provato a fare la birra in casa? Per lanciarsi nell’Homebrew basta utilizzare un kit birra che è formato da tutto quello che serve per un deliziosa birra fatta in casa, compresi i malti già luppolati pronti all’uso. I kit sono pensati proprio per tutti: esperti e neofiti. Come potete vedere dal video, fare la birra in casa non è difficile e il piacere sarà tutto vostro. Al kit birra di base, si possono abbinare diversi accessori che aiuteranno a migliorare il prodotto,come la fascia riscaldante, il barilotto fornito di pompa per spillare la birra come al pub, lavabottiglie manuali o elettrici per sterilizzare i contenitori della birra e diversi altri attrezzi. Come per il vino, esistono dei prodotti che danno la possibilità di ottenere risultati più equilibrati come , ad esempio, i vari malti per birra già miscelati e luppolati. Anche gli appassionati di video birra fai da tetroveranno pane per i loro denti. In commercio, infatti, si trovano i mulini manuali  perla macina dei  grani e pentole in acciaio per al bollitura delle trebbie.

In alto i boccali, la vostra birra sarà unica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *