eSports e Virtual Sports

Gli eSports e il mondo delle scommesse

Negli ultimi due anni si sono affacciati sul mercato internazionale due fenomeni che promettono di attirare molta attenzione: gli eSports e i Virtual Sports

La tecnologia, anche nel settore dello sport, non si ferma mai e, da un paio di anni, ha dato vita a  due nuovi fenomeni che traggono spunto dalle opportunità che offrono i giochi in ambito virtuale: eSports e Virtual Sports  Se n’è sentito parlare ancora poco, ma che cosa vogliono dire questi due termini?

Gli eSports e i Virtual Sports: che cosa sono?

Gli eSports sono competizioni di videogiochi che, spesso, si realizzano sotto forma di gare multiplayer. Sono sfide molto apprezzate dalla Generazione Y tanto da arrivare a fornire giocatori professionisti. Sono diventati particolarmente popolari grazie allo sviluppo e la diffusione dei videogiochi. Oggi giorno, il 99% dei videogiochi si trova anche in rete, oltre a esser diffusi anche da altri canali.

I Virtual Sports, invece, sono giochi elettronici che, alle spalle, hanno ormai una discreta storia. Nati nel 1961 con il gioco del Baseball (girava su IBM 1620), si basano tutti su sport reali. In origine ci si giocava a piccoli gruppi, fra amici, ma con l’avvento di internet si sono diffusi in tutto il mondo e i giocatori sono diventati tantissimi. Il più amato, ovviamente, è il gioco del calcio che attira una miriade appassionati del mondo delle scommesse poiché per avere i risultati servono 90 secondi e non 90 minuti.

Scommesse, eSports e Virtual Sports

Come abbiamo già detto, anche eSports e Virtual Sports hanno aperto i battenti al mondo delle scommesse sportive. Grazie ad una serie di canali come Twich, molti eventi sono trasmessi in diretta. Proprio per questo motivo, diversi operatori hanno incluso questa offerta nell’ampia gamma di scommesse.

Secondo Newzoo (leader negli studi di mercato) gli eSports, nel 2015, hanno prodotto ricavi per quasi 325 milioni di dollari grazie a diritti, pubblicità, merci e biglietti, mentre il mercato delle scommesse ha raggiunto i 7,4 miliardi di dollari di raccolta. La Eilers & Krejcik Gaming, che effettua studi di mercato nel mondo delle scommesse, prevede che nel 2020 si raggiungerà quota 23 miliardi con gli eSports. Tra gli operatori che hanno accolto la sfida di queste nuove funzioni, si trovano anche Sisal e SNAI, i principali operatori di scommesse in Italia.

Il mercato promette di essere in continua crescita ancora per diversi anni e le cifre raccolte dagli operatori del settore scommesse, raggiungono sempre più livelli da capogiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *