Ditte di traslochi: tanta scelta, ma come essere sicuri che sia la migliore

Chi stia cercando una ditta a cui affidare il proprio trasloco, su questo sito trova tutte le informazioni di cui ha bisogno e un rapido form per chiedere preventivi e consulenze personalizzate. Di seguito, invece, qualche consiglio per affidarsi a dei professionisti dei traslochi, sì, ma senza rischiare di spendere più del dovuto o di ritrovarsi con un servizio incompleto, di scarsa qualità, poco affidabile. Soprattutto nelle grandi città, del resto, il numero di ditte di traslochi tra cui poter scegliere è davvero ampio, i prezzi in qualche caso davvero molto competitivi ma non è detto che lo sia anche il risultato finale.

Come (e perché) scegliere la ditta di traslochi giusta

Il primo, preliminare quasi, è controllare di che fama gode la ditta di traslochi a cui ci si intende rivolgere. Ci sono realtà storiche, nella città o nel quartiere, che possono essere considerate quasi un punto di riferimento e scegliendo le quali si va sul sicuro. Altre, più nuove, possono risultare allettanti per le condizioni che offrono ma, soprattutto in questo caso, vale la pena cercare in Rete se ci siano recensioni o altre opinioni da parte di chi ne abbia già provato i servizi. Va da sé che, se parenti o amici hanno già avuto esperienze soddisfacenti, si potrebbero sfruttare i loro consigli quanto a che ditta di traslochi chiamare.

Il secondo passo consiste nell’accertarsi che il professionista di traslochi offra realmente il tipo di servizio di cui si necessita. La maggior parte di ditte di traslochi, infatti, si occupa certamente di spostamenti di mobili e altri oggetti da una zona, da un quartiere all’altro della città; non tutte, invece, si occupano di traslochi tra città diverse per esempio o anche di traslochi in periferia. Un discorso simile vale se non si sta semplicemente organizzando un trasloco domestico, ma si ha bisogno di traslocare da un ufficio all’altro o da un locale commerciale all’altro (cosa che comporta lo spostamento di documenti importanti o di merce da magazzino, eccetera). Quasi tutte le realtà del settore, comunque, hanno ormai cataloghi e listini dei servizi in Rete abbastanza aggiornati e chiedere una consulenza gratuita e personalizzata, di cui si è già accennato, può aiutare a chiarire alcuni dubbi.

Contattare direttamente questi professionisti, comunque, aiuta anche ad organizzare una serie di aspetti logistici e a capire come prepararsi al meglio al trasloco con ditta. Ci si deve occupare di persona di imballare gli oggetti e sistemarli negli scatoli? La ditta di traslochi penserà anche a smontare i mobili e rimontarli una volta arrivati a destinazione? O lavora anche nei weekend o in fasce orarie diverse da quelle d’ufficio? E, ancora, se ne può richiedere l’intervento anche mentre non si è in casa e se non si riescono a incastrare impegni personali e lavorativi? Naturalmente le condizioni possono variare da ditta in ditta e, per questo, andrebbero concordate in anticipo. Così come si dovrebbero concordare in anticipo, soprattutto, i costi dell’intervento per evitare brutte sorprese in un secondo momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *