Consigli per ottimizzare il proprio sito per i motori di ricerca

Avvicinarsi all’e-commerce

Le possibilità che internet ci mette a disposizione dal punto di vista lavorativo sono tantissime, ed i campi di applicazione quasi infiniti. Uno dei modi più comuni per avvicinarsi al mondo del commercio online è attraverso la creazione di un sito web per promuovere la propria attività.

Altri, che hanno sviluppato una passione o una conoscenza approfondita in un determinato campo, decidono di creare un blog, con una nicchia di clienti interessati a questo campo specifico. Grazie al blog sarà possibile promuovere altri prodotti di cui siamo in possesso o che appartengono ad un’altra azienda che ci offre una percentuale sul venduto. Questo genere di e-commerce viene chiamato affiliazione.

Abbiamo menzionato solamente due dei modi più utilizzati per guadagnare su internet. Ma la domanda sorge spontanea: se la stessa idea è venuta anche a migliaia di altre persone, una volta preparato il mio sito o il mio blog, come faranno a trovarlo i miei potenziali clienti? Domanda più che lecita!

Le soluzioni potrebbero essere due: pagare per acquisire visibilità, oppure ottimizzare il proprio blog o il proprio sito per i motori di ricerca.

Cosa vuol dire questo? Vuol dire prestare attenzione a tanti piccoli accorgimenti che spingono il motore di ricerca a valutare il nostro sito come qualcosa di utile per le persone alla ricerca di un determinato servizio.

Come posso rendere più visibile il mio sito o il mio blog?

Mediante complessi algoritmi, infatti, i motori di ricerca scandagliano la rete per valutare quelli che reputa migliori per le persone che fanno una richiesta. Sono questi quelli che premierà facendoli apparire per primi a seguito di una richiesta.

Quali sono pertanto alcune linee guida da seguire per andare in questa direzione?

In poche parole, il sito o il blog dev’essere fatto bene! Potremmo dover contattare un professionista capace di sviluppare siti in wordpress, il software maggiormente utilizzato per questo scopo.

I contenuti di qualità sono tra le prime cose che i motori di ricerca valutano. Non possiamo pretendere di riempirli di pagine con articoli scritti male o copiati da altre siti affini. L’originalità e la pertinenza con il servizio offerto o con l’argomento di cui si parla sono le cose che i motori di ricerca premiano per prime.

Contattare un bravo copy writer che sappia scrivere articoli originali ed informativi per le persone interessate, inserendo le parole chiave in modo naturale nel testo, senza farle apparire forzate, può essere un buon inizio.

Le immagini ed i video sono diventati essenziali. Le persone spesso prestano maggiore attenzione a questi contenuti piuttosto che ai testi scritti, che comunque non possono mancare. Le immagini ed i testi sono quindi un valore aggiunto. Attenzione ad inserire contenuti multimediali che si caricano velocemente non solo dai computer, ma anche dai dispositivi mobili, sempre più utilizzati per effettuare le ricerche su internet.

Un’immagine sgranata o che impiega troppo tempo per caricare sarà un elemento penalizzante per il nostro sito.

Questi sono i principi fondamentali di quello che viene definito SEO. Un SEO specialist potrebbe essere quello che fa al caso nostro per raggiungere in poco tempo i risultati sperati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *