Come elaborare fatture

Hai aperto un negozio di vendita al dettaglio o all’ingrosso? Devi assolutamente imparare a fare le fatture nel modo corretto.

Se sei capitato in questo articolo sei sicuramente alla ricerca di informazioni su come effettuare una fattura. In questo caso non parliamo di fatture elettroniche e neanche di fatture estere ma delle classiche fatture d’acquisto che sono generate da ogni commerciante che vende i propri prodotti. In questo articolo ti andremo a spiegare come è possibile effettuare una fattura, quando è necessario farla e come sfruttare il gestionale magazzino, come quello che puoi trovare su https://softshop.it/, per massimizzare il lavoro e migliorarlo. Preparati perciò a scoprire tutto quello che c’è da sapere sulle fatture classiche.

Che cos’è una fattura?

La fattura è un documento fiscale che deve essere omesso ogni volta che un titolare di un’attività vende prodotti o effettua servizi. Nel caso della vendita al dettaglio non è sempre necessario farla, ad esempio se vendiamo jeans non facciamo ad un cliente una fattura ma un semplice scontrino fiscale. Se il nostro cliente però ha un’attività e vuole rivedere il prodotto nel suo negozio avrà bisogno della fattura, allora in questo caso siamo tenuti ad emetterla. Lo stesso vale per i liberi professionisti, gli iscritti ai vari albi e i commercianti di ogni settore al dettaglio. Al contrario invece l’obbligo è sempre previsto per l’emissione di fattura a chi ha vendite all’ingrosso e vende anche a privati. Se perciò noi andiamo ad acquistare delle mattonelle come privati presso uno specifico fornitore, il fornitore è obbligato ad emettere fattura anche se siamo dei privati.

Perché è così importante agli occhi del fisco?

La sua funzione è così importante agli occhi del fisco perché permette di attestare che un determinato prodotto è uscito dal nostro negozio regolarmente. È inoltre molto importante nei casi in cui sia necessario far partire una garanzia sui prodotti acquistati, senza la fattura i grandi brand non danno valore alla garanzia. Inoltre è molto importante se vogliamo usufruire di detrazioni fiscali come ad esempio nei casi in cui eseguiamo dei lavori edilizi nel nostro appartamento.

Cosa contiene la fattura?

La fattura non contiene solamente il prodotto in uscita ma anche i dati anagrafici dell’azienda che l’ha venduta e del cliente che l’ha acquistata. Inoltre permette di riscontrare quanto costava il prodotto scorporato di IVA e quanto IVA abbiamo pagato per quel determinato prodotto. Non su tutti i prodotti si paga il 22% di IVA ci sono prodotti in cui l’IVA da pagare è differente e grazie alla fattura possiamo verificare il tipo di aliquota pagata.

Come conservare ed emettere le fatture?

Ogni professionista è tenuto ad effettuare le fatturazioni e a conservarle per almeno 5 anni dalla data di emissione. Il professionista o l’azienda può scegliere di affidarsi ai classici blocchi di fatture da compilare manualmente che a lungo andare risultano essere ingombranti e limitanti. Per facilitare il nostro lavoro possiamo acquistare un gestionale per negozi. Grazie ad esso potremo non solo emettere le fatture semplicemente, ma potremo anche conservarle senza impiegare spazio all’interno del nostro locale. I gestionali eseguono tutto per noi, noi dovremo solo inserire i dati del cliente e il prodotto acquistato, al resto penserà lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *